• daremo al Consiglio federale il mandato di riavviare dei negoziati con l’UE sulla libera circolazione delle persone;

  • la libera circolazione delle persone non deve perciò essere disdetta;

  • l’UE non ha alcun interesse a rescindere gli accordi di propria iniziativa, perché la Svizzera è un importante partner economico, in particolare per i suoi assi di transito;

  • potremo così di nuovo controllare e gestire auto- nomamente l’immigrazione in Svizzera e porre fine agli eccessi.

Perciò, il 9 febbraio 2014